IRIS 

Questo sito installa nel computer del visitatore "cookies tecnici" per conservare alcune informazioni che aiutano il corretto funzionamento del sito

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Giacomo Becattini e la “libera scuola” sullo sviluppo locale

Il confronto fra fatti e concetti su distretti industriali e sviluppo locale nella lezione di Giacomo Becattini e in prospettiva


27–29 novembre 2017
Museo del Tessuto
Prato

Grazie all’impegno di Giacomo Becattini, insieme a un gruppo di amici e colleghi, gli “Incontri di Artimino sullo sviluppo locale” sono diventati un importante momento di approfondimento dei temi riguardanti lo sviluppo locale, suscitando negli anni un forte interesse nella comunità tecnico-scientifica nazionale ed internazionale, fin dalla prima edizione nel 1991. L’Istituto IRIS è il soggetto organizzatore di tali appuntamenti.
Essi sono stati, nell’intenzione dei fondatori, e ancora sono, un’occasione ricorrente di dibattito e approfondimento fra studiosi e operatori, pubblici e privati, sui problemi dello sviluppo locale a partire dai temi dei distretti industriali. Vogliono anche contribuire alla formazione di professionalità qualificate nel campo della ricerca e fornire stimoli ed idee per l'azione di governo dei territori. Si tratta di una “libera scuola” in quanto è favorito il confronto fra approcci differenti delle varie discipline delle scienze sociali, accomunati dal principio del confronto continuo fra concetti e fatti. Così come è sempre stato privilegiato il contributo dei partecipanti, accademici, studenti, amministratori ed operativi, nell’ambito di ampie sessioni di discussione, come nei momenti conviviali.
L’edizione del 2017 è dedicata a Giacomo Becattini, mancato nel gennaio di quest’anno. Nell’ambito di diverse iniziative di ricordo e riflessione sul suo contributo, questi Incontri propongono due chiavi di lettura: in primo luogo, il ritorno sui grandi temi di cui Becattini è stato protagonista, per trovarne i motivi di attualità anche con l’aiuto di alcuni testimoni di quegli anni; in secondo luogo, il confronto con uffici studi ed operatori (quali amministratori pubblici, imprenditori, rappresentanti dei corpi intermedi e della società civile) su come la lezione di Becattini si leghi ancora alla definizione di strategie di sviluppo industriale nell’Italia contemporanea.
Il programma che segue articola e incrocia le due chiavi di lettura entro le nove sessioni tematiche richiamate in apertura, e articolate nel programma nelle pagine seguenti.
La prima giornata è aperta col tema centrale del rapporto fra distretto industriale e sviluppo locale, visto anche a fronte delle sfide poste dal cambiamento tecnologico e dalla globalizzazione. Un tema specifico sono i rapporti fra coscienza dei luoghi, reti locali e trans-locali. Tutto ciò si riverbera anche sulle classificazioni e sullo studio statistico di distretti industriali e sistemi produttivi locali.
La seconda giornata approfondisce i temi del capitale umano e sociale, e dei processi che ne indirizzano qualità e riproduzione, base fondamentale di distretti e sviluppo locale. Tema specifico è il supporto istituzionale, sempre più articolato su vari livelli territoriali, come del resto è anche negli ultimi lavori di Becattini con la visione del federalismo solidale. La giornata chiude con quella che è diventata un classico delle recenti edizioni degli Incontri, cioè la sessione a call su studi presentati in particolare da giovani ricercatori.
La terza giornata apre su un importante filo conduttore degli Incontri di Artimino: il Mezzogiorno e il possibile motore dello sviluppo locale, campo di applicazione della riflessione su istituzioni, capitale umano e sociale, e chiude con due appuntamenti di sintesi sulle politiche di sviluppo locale e sul distretto pratese come laboratorio di studi sullo sviluppo locale, durante l’attività di Becattini e nell’attualità.

Programma breve 2017

Coordinamento
Marco Bellandi, Massimo Bressan, Fabio Sforzi

Organizzazione
IRIS - Istituto di ricerche e interventi sociali


  • Sessione 1
    Dal distretto industriale allo sviluppo locale
    (Fabio Sforzi)

    Sessione 2
    Reti di produzione trans-locali
    (Marco Bellandi)

    Sessione 3
    La “misurazione” dello sviluppo locale
    (Francesco Musotti)

    Discussione

     


  • Sessione 4
    La formazione superiore per lo sviluppo locale
    (Luciana Lazzeretti)

    Sessione 5
    Istituzioni e sviluppo locale
    (Luigi Burroni)

    Sessione 6
    Giacomo Becattini e le prospettive dello sviluppo locale - Call for papers
    (Annalisa Caloffi)

    Discussione

     


  • Sessione 7
    Mezzogiorno e sviluppo
    (Gianfranco Viesti)

    Sessione 8
    Valutazione delle politiche di sviluppo locale
    (Massimo Bressan)

    Sessione 9
    Prato nell’Italia che cambia
    (Gabi Dei Ottati)

    Discussione finale e conclusioni

Vai al programma completo

Utenti registrati

Gli utenti registrati possono accedere ad aree del sito dedicate, come la sezione delle edizioni precedenti, il download, e usufruire di strumenti aggiuntivi.

Gli utenti registrati possono inoltre ricevere la newsletter di IRIS ed essere aggiornati in anteprima sulle novità degli Incontri di Artimino.