IRIS 

Questo sito installa nel computer del visitatore "cookies tecnici" per conservare alcune informazioni che aiutano il corretto funzionamento del sito

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Incontri di Artimino sullo Sviluppo Locale

Gli «Incontri di Artimino sullo sviluppo locale» sono il primo importante appuntamento europeo che ha analizzato e discusso la teoria e la pratica dello sviluppo locale. Partendo da casi concreti, e attraverso lo studio di teorie e pratiche di sviluppo locale, gli Incontri di Artimino hanno contribuito, già a partire dalla loro prima edizione del 1991, a portare in primo piano un grande tema del dibattito teorico e politico degli ultimi vent’anni: quello dei distretti industriali.

Grazie al primo fondamentale impegno del Prof. Giacomo Becattini, in collaborazione con il Prof. Arnaldo Bagnasco, il Prof. Sebastiano Brusco, il Prof. Paolo Giovannini ed il Prof. Fabio Sforzi, gli “Incontri di Artimino sullo sviluppo locale” sono diventati un importante momento di approfondimento dei temi riguardanti lo sviluppo locale, suscitando negli anni un forte interesse nella comunità tecnico-scientifica nazionale ed internazionale.

L’Istituto IRIS, è il soggetto organizzatore di tali appuntamenti. A partire dalla edizione del 2007, viene inoltre inaugurata una più stretta collaborazione con la Regione Toscana nell’organizzazione di tali eventi.

L’obiettivo principale degli Incontri è quello di costituire un’occasione permanente di dibattito fra studiosi ed operatori, di organismi pubblici e privati, sui problemi dello sviluppo locale. La discussione viene condotta tanto attraverso l’analisi dei risultati della ricerca economica e sociale, quanto attraverso l’analisi delle politiche pubbliche di sviluppo regionale, nazionale ed europeo.

Per la realizzazione del seminario vengono attivate le energie necessarie ad approntare un programma dai contenuti attuali e innovativi. Il patrimonio relazionale che Iris e i componenti del Comitato Scientifico hanno sviluppato negli anni si è dimostrato garanzia di un alto livello teorico degli approfondimenti trattati; la loro traduzione in pratiche di progettazione ed attuazione di politiche di sviluppo locale rappresenta l’altro fondamentale vettore d’indagine ed elaborazione oggetto degli “Incontri”. Le relazioni attivate coinvolgono prestigiose organizzazioni accademiche nazionali ed internazionali, oltreché importanti istituzioni pubbliche, quali Ministeri, Amministrazioni Regionali, UE, OCSE, ILO e molteplici enti locali italiani ed europei.

Gli “Incontri” si propongono soprattutto come momento di confronto e di discussione, ma anche di formazione e approfondimento culturale, per quanti, studiosi e operatori, identificano nei problemi dello sviluppo locale un comune oggetto d’interesse. Ulteriore ma non secondario obiettivo è quello di formare professionalità utili all'azione di governo dei territori, con un’attenzione particolare rivolta a funzionari e tecnici delle amministrazioni pubbliche e di enti privati; oltreché a studiosi di varia estrazione disciplinare, ancora nei primi stadi della loro formazione (neo-laureati, dottorandi, dottori di ricerca, ricercatori universitari).

Il comitato scientifico degli Incontri di Artimino >>

 Stampa  Email